venerdì 18 luglio 2014

Torino - Introduzione

Raggiungere Torino è cosa assai semplice. Per chi come me proviene dal Nord, basta arrivare a Verona e prendere uno dei tanti treni diretti che portano nel capoluogo piemontese. La città si presenta subito con il suo stile elegante e signorile ma al contempo sobrio e pacato. Al centro informazioni, di fronte alla stazione centrale, compro per me e per la mia dolce metà un biglietto per tre giorni, grazie al quale viaggiamo su tutti i mezzi di trasporto e abbiamo l’ingresso a costo ridotto o gratuito nella maggior parte dei musei. Si chiama “Torino+Piemonte Card”; ve la consiglio! Si risparmia parecchio.

Arriviamo in città nel primo pomeriggio, qualche giorno prima del capodanno 2013/14. Dopo aver lasciato le valigie in hotel, partiamo subito per una prima esplorazione.

L’ambiente si presenta molto eterogeneo con una zona del tutto pianeggiante, un’altra collinare e un’altra ancora che raggiunge le straordinarie vette alpine. La città è attraversata dal fiume Po che con i suoi ponti sa regalare vedute suggestive, magiche ed emozionanti.

Il fiume Po a Torino

Quella che fu la prima capitale d’Italia è oggi una città ricca di musei e bellezze storico artistiche da vedere. Qui passato e modernità vanno di pari passo, proponendo ai visitatori un ambiente eterogeneo e sempre interessante.

Torino ai miei occhi è parsa una città molto giovanile e dinamica. Ogni sera diversi locali offrono la possibilità di fare l’apericena: dalle tartine alla pasta, sorseggiando un gustoso aperitivo. I negozi, aperti fino a tarda sera, sono un’ottima compagnia per chi come me ama fare shopping ed esplorare il centro storico.

Turismo Torino e Provincia
Uffici e Sede legale:
Via Maria Vittoria 19
10123 Torino, Italia
tel. +39.011.8185011 fax +39.011.883426

Nessun commento:

Posta un commento